Rampe di carico

Contattaci per un preventivo gratuito o una assistenza personalizzata

Le RAMPE DI CARICO sono un prodotto essenziale per mettere in comunicazione la superficie del piano dei magazzini alle superfici di carico e scarico degli automezzi accostati all’edificio.

Grazie alla loro facile e veloce installazione sono adatte anche per le banchine già esistenti e sono disponibili in due versioni: a spondina rotante e a spondina telescopica.

Contattaci subito



RAMPE A SPONDINA ROTANTE

Le rampe a spondina rotante garantiscono un sicuro approccio tra container e capannone.

 

Struttura

  • lamiera di spessore 8 mm (irruvidita) e 6 mm (non irruvidita)
  • becco realizzato in lamiera di spessore 10 mm (irruvidita) e 8 mm (non irruvidita)
  • piattaforma rinforzata longitudinalmente
  • cerniere anteriori autopulenti

 

Funzionamento

  • piattaforma e becco (sportello) attivate in modo idraulico
  • l’attuatore localizzato centralmente permette di adattare la rampa alle inclinazioni del veicolo anche fino al 10% della larghezza della piattaforma

 

Gestione

  • La piattaforma di carico è gestita tramite un unico pulsante. Premendo questo pulsante la piattaforma si solleva nella posizione iniziale e, al raggiungimento del livello minimo, l’esposizione del becco. Al rilascio del pulsante la piattaforma cala automaticamente e lo sportello si appoggia sul cassone del veicolo.

 

Protezioni

  • “arresto di sicurezza” completamente idraulico (valvola incorporata nell’attuatore che blocca i condotti in caso di rottura).
  • interruttore d’emergenza con blocco di attivazione,
  • lamiere laterali della piattaforma di protezione dei piedi,
  • sostenimento del becco sulla trave anteriore in stato di riposo (per la sicurezza durante il movimento trasversale),
  • segnaletica di avvertimento in colore nero-giallo,
  • supporti robusti,
  • trasmettitore termico a protezione del motore

RAMPE A SPONDINA TELESCOPICA

Le rampe a spondina telescopica permettono di venire incontro alle necessità dell’utilizzatore.
Vengono solitamente utilizzate per il carico/scarico di autotreni nel caso in cui non sia possibile l’avvicinamento del camion in retromarcia, o qualora, pur approcciando alla banchina in retromarcia, lo spazio posteriore per lo scarico sia limitato.

 

Struttura

  • lamiera mandorlata di spessore 10 mm (irruvidita) e 8 mm (non irruvidita)
  • becco realizzato in lamiera di spessore 14 mm (irruvidita) e 12 mm (non irruvidita)
  • piattaforma rinforzata longitudinalmente

 

Funzionamento

  • piattaforma e becco (sportello) attivate in modo idraulico
  • becco rinforzato tramite guide che scorrono nei profili della piattaforma
  • l’attuatore funziona a bassa pressione (100 bar)
  • pistoni sottoposti a cromatura dura, adatti al funzionamento a pressione di 1200 bar.
  • condotti idraulici adatti al funzionamento a pressione di 600 bar.
  • valvola di sicurezza incorporata nell’attuatore principale

 

Gestione

  • La rampa di carico è gestita tramite un pannello a 4 pulsanti
  • È previsto il blocco del becco nella fase di appoggio della rampa alla superficie del cassone del veicolo
  • piattaforma e becco vengono attivati indipendentemente, tramite un gruppo idraulico
  • il livello della rampa si adatta ai movimenti del veicolo durante il carico

 

Protezioni

  • “arresto di sicurezza” completamente idraulico (valvola incorporata nell’attuatore che blocca i condotti in caso di rottura).
  • interruttore d’emergenza con blocco di attivazione,
  • lamiere laterali della piattaforma di protezione dei piedi,
  • sostenimento del becco sulla trave anteriore in stato di riposo (per la sicurezza durante il movimento trasversale),
  • segnaletica di avvertimento in colore nero-giallo,
  • supporti robusti,
  • trasmettitore termico a protezione del motore

Per entrambe le tipologie di rampa vengono aggiunti

GUIDE A TERRA

Le guide a terra consentono di parcheggiare il veicolo in modo sicuro e preciso, evitando il rischio di danni al carico, al camion o all’edificio.

TAMPONI RESPINGENTI

I tamponi respingenti rappresentano una protezione aggiuntiva contro i danni alla baia di carico e al veicolo. Il loro compito è di assorbire la forza ed ammortizzare gli urti del camion attraccato alla baia di carico.